Palio di Siena senza pace Ora è scontro con la Sony

Sunday, 22 August 2010

Palio di Siena

Nel videogioco Gran Turismo 5, che il gigante dell'elettronica lancerà a novembre, compaiono gare di kart ambientate in Piazza del Campo. Ma il Consorzio per la tutela del Palio accusa: "Hanno usato le immagini delle Contrade senza autorizzazione"
SIENA, 20 agosto 2010 - Non c'è pace per il Palio di Siena. Dopo le vicissitudini della Carriera del 16 agosto, vinta per la Tartuca da Luigi Bruschelli (detto Trecciolino) sul cavallo Istriceddu, dal web spunta un'altra grana: il videogioco che la Sony lancerà a novembre, "Gran Turismo 5", prevede una corsa di go kart lungo la pista di Piazza del Campo, dove si corre il Palio. Per i senesi l'utilizzo della Piazza è sacro, soprattutto se assieme ai colori e agli stemmi delle Contrade.

TUTEKA DEL PALIO — La "difesa" dei valori della festa è affidata al Consorzio per la Tutela del Palio, ente costituito dalle 17 Contrade di Siena che da diversi anni intenta (e vince) cause contro aziende che, in qualche modo, utilizzano colori, bandiere ed emblemi del Palio. "Il video del gioco è apparso per la prima volta ieri sul web - spiega Pier Luigi Millozzi, presidente del Consorzio - e, oltre ad essere ambientato in Piazza del Campo, usa l'immagine delle Contrade attraverso 6-7 bandiere riconoscibili al passaggio dei go kart. Le bandiere sono un marchio registrato. In qualità di Consorzio, non siamo stati interpellati per il loro utilizzo, anche se non di rilievo primario per le finalità del gioco stesso. Stiamo valutando cosa fare e quali azioni intraprendere assieme ai nostri legali, specializzati nell'utilizzo del marchio. Di certo comunque non autorizziamo questo utilizzo per fini pubblicitari e promozionali. Diverso è il discorso legato all'utilizzo della Piazza del Campo, che non è di nostra specifica competenza, ma spetta al Comune. Speriamo solo di non dover arrivare ad azioni di tipo legale contro la casa produttrice e quella distributrice del gioco". "Non è possibile usare le immagini delle Contrade - spiega Anna Carli, amministratore delegato al marchio del Consorzio -, in questo caso le bandiere, senza autorizzazione". "Ci rimettiamo alle azioni che ci indicheranno i nostri legali - aggiunge Carli -. Inizieremo sicuramente da una segnalazione ai produttori e alla distribuzione. Comunque, vista la non attinenza del videogioco con la storia e i riferimenti alla nostra Festa, nello specifico con l'uso delle immagini delle bandiere delle Contrade, non ne avremmo comunque autorizzato l'utilizzo".

PALIO SENZA TREGUA — Un Palio, dunque, senza respiro: dagli attacchi del ministro Brambilla, passando per la tragica morte del turista francese Alain Emphoux per il distaccamento di un pezzo di un balcone durante la cena propiziatoria della Contrada della Civetta e dall'infortunio del cavallo della Giraffa, il sauro Guschione, che non ha potuto partecipare alla corsa per un infortunio muscolare risolvibile comunque in pochi giorni. Come se non bastasse, due giorni fa la Procura di Siena ha sequestrato le analisi antidoping che si sono tenute prima del Palio e che erano state effettuate durante le pre-visite svolte nei giorni precedenti alla corsa sui cavalli considerati selezionabili. Adesso anche la Sony.

[Source]

0 komentar:

Post a comment

Insert Ur Comment!

 
 
 
eXTReMe Tracker